Giornalisti

Giornalisti

Diventare vecchio peggiora il mio carattere. Se contiamo che la base di partenza non è neanche buona di suo, bhe, avete capito.

Ho letto con piacere qualche tempo fa un articolo del New Yorker dal titolo “Paul Haggis vs. the Church of Scientology“. L’articolo è molto interessante, lungo ma interessante. Lettura consigliata. Non voglio dire niente su Scientology, disprezzo già abbastanza le religioni tradizionali e le sette moderne penso di disprezzarle anche maggiormente, ma adoro lo stile dell’autore Lawrence Wright, che incalza i suoi interlocutori e fa una cosa che forse nessun giornalista di questo paese è capace di fare: verifica le fonti.

Ron Hubbard è guarito da solo da ferite di guerra, solo con l’uso della mente ? È stato congedato con medaglia ed onori ? Si è laureato in ingegneria ? Questo è quanto dicono i dianetici. Portano anche documenti a loro conferma. Cosa fa il giornalista serio ? Controlla, chiama gli archivi e gli uffici interessati e scopre tutte le falsità del caso.

Semplice. Mio dio quanto è semplice. Talmente semplice che nessuno sembra più in grado di farlo. Quante volte basterebbe cercare nel passato ed essere persone serie e professionali per smascherare gli orrori di questo mondo. E invece ognuno in TV può dire una cosa, e il giorno dopo dire il contrario, e tutto quello che a noi rimane è l’ultimo brandello di parziale informazione.

Sì, la mia conclusione è semplice e banale: odio tutti voi che mentite ed odio tutti voi che non fate niente per fermare tutto questo. Alla fine odio anche me per questo stesso motivo.

Pagheremo caro, pagheremo tutto.

One Reply to “Giornalisti”

  1. caro Isazi,

    stai parlando di giornalismo fatto bene ed in questo caso particolare di giornalismo d’inchiesta.

    il problema e’ che i giornalisti di inchiesta che fanno il proprio lavoro in Italia vengono tutti licenziati, minacciati di morte e/o messi all’indice come terroristi (sai che alle volte capita di essere arrestati in situazioni “estreme” sulle quali si sta ricercando..)

    tralasciamo poi il fatto che a scuola di giornalismo si enfatizza particolarmente sulla “deontologia all’Italiana”… ma questa per ora la tralasciamo.

    dunque, che fare? direi facciamo del nostro meglio per migliorare noi stessi e nel farlo godiamoci una vita serena e onesta all’estero, che ce la meritiamo, non siamo di certo noi i responsabili di quel che accade all’Italia, anzi… se ci avessero lasciato fare un po’ di piu’.. se quei potenti che non voglion mai pagare avessero almeno provato ad ascoltare la nostra generazione…

    un caro abbraccio da immigrato

Leave a Reply to Jaromil Cancel reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.